Terremoto: scosse continue, scuole chiuse a Ceppaloni

Oggi più eventi nitidamente avvertiti dalla popolazione: scuole chiuse fino al 27 a Ceppaloni

terremoto scosse continue scuole chiuse a ceppaloni
Ceppaloni.  

Dall'apprensione alla paura: dopo giorni di scosse, per lo più bassissime, di terremoto nel Sannio, nell'area compresa tra Ceppaloni, San Leucio, Apollosa e Montesarchio, dalla serata di ieri a tutt'ora proseguono scosse di magnitudo superiore a 2 e talvolta ai 3 gradi della scala Richter, nitidamente avvertite dalla popolazione. 
E dunque è chiaro che tra i cittadini si sia diffusa la paura che si possa verificare un evento più forte: di per sè lo sciame sismico non aumenta le probabilità che ciò avvenga ma neppure ne esclude l'eventualità. 
Per questo in mattinata, dopo alcune scosse superiori ai 3 gradi della Richter (la più forte alle 11 e 27 di 3.2) i docenti hanno fatto uscire i ragazzi dalle scuole, evacuando gli istituti. 
A Benevento il sindaco ha riunito il Coc ed è in costante contatto con la protezione civile. A Ceppaloni, epicentro di molte delle scosse degli ultimi giorni, addirittura il primo cittadino Ettore De Blasio ha disposto la chiusura di ogni scuola del territorio per due giorni, da oggi fno al 27 novembre.