I Pagliacci incantano teatro Romano. Creta: soddisfattissimo

Grande partecipazione di pubblico prossimo appuntamento il 7 settembre

i pagliacci incantano teatro romano creta soddisfattissimo
Benevento.  

La drammatica realtà de i Pagliacci, melodramma un due atti di Leoncavallo ha conquistato il pubblico per la seconda serata della rassegna Opera lirica al Teatro Romano, per la direzione artistica di Vittorio Sgarbi e voluta e realizzata dalla Regione Campania in collaborazione con il MIBAC Polo museale della Campania, il Comune e Confindustria di Benevento.

“Il circo sulla scena” e il circo dell'attuale crisi di Governo. Si è basata tutta sui contrasti l'opera in “una rilettura che è una metafora della situazione politica attuale” ha chiarito Vittorio Sgarbi che ne ha firmato la regia.

In scena un fatto di sangue crudele i cui risvolti più intimi e drammatici si ritrovano nella musica, nelle parole, nei gesti dei protagonisti con accenti caravaggeschi ispirati dalla regia di Vittorio Sgarbi. Una costante tensione emotiva che raggiunge l’apice nella celeberrima aria “Vesti la giubba…Ridi Pagliaccio.
L’Orchestra Sinfonica di Udmurtia è stata diretta dal M° Leonardo Quadrini. Nei ruoli principali: Rossana Potenza (Nedda, nella Commedia Colombina); Piero Giuliacci (Canio); Alberto Mastromarino (Tonio); Silvano Paolillo (Beppe,nella commedia Arlecchino); Carlo Provenzano (Silvio). Il Corpo di Ballo è quello di Createdanza, il Coro “Opera in Puglia” con il Maestro Vincenza Baglivo. Le coreografie di Filippo Stabile. Luci, scenografie e costumi di Sebastiano Romano.

Soddisfattissimo il direttore dell'area archeologica del Teatro Romano Ferdinando Creta per la partecipazione e per la qualità dell'opera in scena. Presente alla serata anche il direttore della reggia di Caserta Tiziana Maffei.
Il terzo ed ultimo appuntamento previsto per la rassegna è la“Vedova Allegra” in programma il prossimo 7 settembre.