Furti e contrabbando di sigarette: tre arresti dei carabinieri

Nel mirino dei militari ladri d'auto e 'topi' di appartamento a Bellona, Vitulazio e San Nicola

furti e contrabbando di sigarette tre arresti dei carabinieri
Caserta.  

Due persone arrestate per furto, una terza, che era riuscita a scappare ma che è stata comunque identificata, è stata denunciata per lo stesso reato. Questo il bilancio dei carabinieri del comando provinciale di caserta che hanno messo a segno due distinte operazioni nel territorio di Terra di lavoro.

A San Nicola la Strada, i militari hanno fermato ed arrestato con l'accusa di furto in abitazione un 25enne senegalese fermato dai carabinieri dopo che aveva forzato la finestra di un casa in via largo rotonda, angolo via Flavio Gioia. Trattenuto nelle camere di sicurezza dell’Arma, il giovane sarà giudicato per direttissima.

A Lusciano, sempre in provincia di Caserta, i militari della Stazione di Teverola hanno arrestato un ladro d'auto trovato in possesso anche di un sofisticato congegno utilizzato per disattivare gli allarmi dei veicoli e ad aprirli. I militari sono intervenuti all'interno di un capannone dove era stata segnalata – probabilmente grazie ad un antifurto satellitare – la presenza di un'auto rubata poco prima nella zona. Quando i militari sono arrivati sul posto hanno rinvenuto l'auto e notato due persone scappare. Una di queste , un 46enne di Napoli è stata bloccata e dichiarata in arresto. Il complice è invece riuscito a scappare ma è stato identificato e denunciato.

Infine, i carabinieri di Vitulazio hanno arrestato un 51enne di Bellona con l'accusa di contrabbando di sigarette. Durante una perquisizione che ha interessato sia l'auto che l'abitazione dell'uomo, gli investigatori hanno infatti rinvenuto e sequestrato 20 chilogrammi di sigarette di contrabbando. Per il 51enne sono scattati gli arresti domiciliari, mentre i tabacchi illegali sono stati sequestrati.