Tromba d'aria, loculi distrutti: chiusi cimitero e strade

Pesantissimi i danni del maltempo. Il sindaco chiede lo stato di calamità

tromba d aria loculi distrutti chiusi cimitero e strade
Sant'Arpino.  

La tromba d'aria che ha interessato ieri in particolare il comune di Sant'Arpino ha causato danni ingenti a numerose strutture del centro in provincia di Caserta. Per questo motivo il sindaco Giuseppe Dell'Aversana si è rivolto alla Regione per chiedere la Dichiarazione dello stato di calamità naturale. Il giorno dopo il maltempo si contano ancora i danni che sembrano essere ingentissimi. Chiuso con un'apposita ordinanza il cimitero comunale che ha riportato i danni maggiori. La tempesta di vento e acqua ha provocato l'abbattimento di numerosi alberi presenti nel luogo sacro che hanno colpito loculi e cappelle. Numerosi i manufatti distrutti dai rami. Danneggiata pesantemente anche la chiesa all'interno del cimitero. Danni anche in altre zone. Chiuso il vialone che conduce al cimitero e soccorritori al lavoro lungo le arterie comunali per la rimozione di lamiere, rami ed altri oggetti scaraventati in strada dalle raffiche che hanno anche danneggiato anche linee elettriche e telefoniche.  

red.ce