Bonifica cava Monti, Moronese (M5S) interroga il Governo

Nel mirino le inadempienza

bonifica cava monti moronese m5s interroga il governo
Maddaloni.  

La senatrice Moronese portavoce del Movimento 5 Stelle al Senato ha inviato una nuova interrogazione al Ministro dell’Ambiente, sulla questione bonifica di cava Monti, che sembra essere in una situazione di stallo.

“Sotto cava Monti, nel comune di Maddaloni – spiega la senatrice Moronese -, sono seppellite 300.000 tonnellate di rifiuti tossici e pericolosi, il 31 Marzo 2016 fu approvata una risoluzione al Senato della Repubblica che impegnava con 7 punti il Governo ad intervenire. Ad oggi di quelle azioni sembra ne sia stata messa in atto una soltanto, ovvero la recinzione dell’area effettuata dal Comune di Maddaloni nel Febbraio scorso.

Per scongiurare l’ennesimo fermo amministrativo tra Comune, Regione e Governo che può compromettere la messa in sicurezza e la bonifica del sito, il 4 Maggio il MoVimento 5 Stelle ha inoltrato un’interrogazione al Ministro Galletti.

Nell’interrogazione si chiede conto di conoscere quali azioni abbia intrapreso il Governo sino ad oggi, e quali siano i tempi che necessitano per adempiere a tutti gli interventi. La Moronese chiede conto anche della relazione periodica alla Camere prevista nella risoluzione approvata nel Marzo 2016 e mai effettuata e dell'azione di supervisione che lo stesso Ministero avrebbe dovuto attuare, infatti a quanto risulta da fonti giornalistiche sembra che tra Comune e Regione, due attori fondamentali per la bonifica, ci sia uno stallo”.