Stragi in Sri Lanka, la solidarietà del Comune di Napoli

Dopo gli attentati che hanno sconvolto la comunità cingalese, 8 esplosioni in chiese e hotel, 215 morti, arriva la solidarietà ufficiale delle istituzioni comunali

stragi in sri lanka la solidarieta del comune di napoli
Napoli.  

“Un profondo senso di sgomento e rabbia per gli attentati di questa mattina in Sri Lanka, ottuse e spietate stragi terroristiche che provocano centinaia di morti e feriti fra la popolazione civile innocente e distruzione di città e territori". Il sindaco Luigi de Magistris e l'assessore Laura Marmorale, a nome di tutta l'amministrazione comunale, hanno espresso così la profonda solidarietà e vicinanza alla comunità dello Sri Lanka presente sul territorio cittadino, la seconda per numero di presenze.

“Sarò presente a nome dell'amministrazione - ha annunciato l'assessore Marmorale - alla veglia di preghiera organizzata dalla Comunità di Sant'Egidio domani lunedì in Albis alle 18.30, per testimoniare tutto il nostro cordoglio al Console Capasso e al popolo srilankese e per stringerci alle tante persone della comunità presenti a Napoli che hanno perso congiunti in questi vili attentati".