Rapine nelle banche: otto arresti. Sgominata la banda del buco

Otto arresti nel napoletano

rapine nelle banche otto arresti sgominata la banda del buco
Napoli.  

Banda del buco, otto arresti nel napoletano. Dopo un colpo andato a vuoto al Vomero, erano scattate le indagini che hanno consentito di individuare i ladri "talpa"  bravissimi nel realizzare tunnel in profondità, camminamenti per approdare all'interno delle banche. Le otto risultato accusate di tentata rapina a uno sportello della banca Unicredit, con la cosiddetta «tecnica del buco». Indagini accurate quelle portate avanti dalla Polizia sotto coordinamento della Procura di Napoli, scattate dopo il colpo andato a vuoto, sempre con la tecnica del buco, in una filiale della Deutsche Bank nel quartiere Vomero.

Nell’occasione vennero acquisiti elementi investigativi che consentirono di individuare alcuni soggetti specializzati nelle rapine alle banche, scavando tunnel nel sottosuolo

Durante le indagini, condotte con l’utilizzo di presidi elettronici, è stata ricostruita e filmata, sin da giugno 2018, l’attività preparatoria ed esecutiva del nuovo colpo che la gang stava preparando.

Grazie a telecamere nascoste e particolari attrezzature per gli appostamenti è stato accertato per diversi mesi, che gli indagati, introducendosi all’interno di una fabbrica abbandonata a Casalnuovo, hanno scavato un cunicolo che portava alla filiale di una banca nella cittadina napoletana, nella quale hanno cercato di introdursi, attraverso un foro praticato nel pavimento, il 16 luglio 2018, giorno in cui sarebbe stata consegnata un’ingente somma di denaro (400.000 € circa).

La rapina venne fatta perchè alcuni componenti componenti della banda, che facevano da palo, dopo essere stati controllati da personale delle forze dell'ordine,avevano fermato i loro complici. Scattarono così perquisizioni e controlli che consentirono ai poliziotti di trovare prove inequivocabili. Venne infatti trovato un generatore di corrente alimentato a benzina, cavi elettrici collegati a lampadine utilizzate per illuminare il cunicolo fognario, vari attrezzi di scavo, spugne di grosse dimensioni e alcuni proiettili.