Scappa dai domiciliari: "Meglio in carcere che con mia moglie"

Fugge in caserma chiedendo di essere arrestato: accontentato, ma poi lo rimettono ai domicilari

scappa dai domiciliari meglio in carcere che con mia moglie
Torre Annunziata.  

“Meglio il carcere”, ha pensato un pregiudicato di 49 anni di Torre Annunziata che era ai domiciliari. Non solo il caldo, ma pure una moglie insopportabile erano decisamente troppo. Per questo ha abbandonato casa, violando la legge, presentandosi in caserma, palesando la sua violazione e chiedendo di essere punito con l'arresto, spiegando di preferire il carcere alla coabitazione forzata con la coniuge. E' stato accontentato, per la verità, ma per poco. Per il 49enne infatti c'è stata pure la beffa: il giudice dopo aver convalidato l'arresto per evasione ha disposto nuovamente per lui gli arresti domiciliari.