Lotta allo spaccio di droga nelle zone calde di Napoli Nord: 5 arresti

Ai raggi X Caivano e Brusciano. Nuovo blitz dei carabinieri

lotta allo spaccio di droga nelle zone calde di napoli nord 5 arresti

Caivano e Brusciano: Lotta allo spaccio di droga nelle zone calde di Napoli Nord. Carabinieri arrestano 5 persone e sequestrano quasi 10mila euro

Napoli.  

Continuano i blitz anti-droga e gli arresti effettuati dai carabinieri del gruppo di Castello di Cisterna nelle zone calde di Caivano e Brusciano.

Questa notte in via Necropoli, arteria stradale difronte al Parco Verde, i militari della locale compagnia insieme ai carabinieri del reggimento Campania hanno perquisito un’abitazione. L’appartamento, trasformato in un bunker all’ultimo piano per la vendita al dettaglio dello stupefacente, era protetto da un portone blindato e da due inferriate.

I militari hanno sfondato gli ostacoli e sorpreso un 31enne e un 30enne mentre confezionavano della sostanza stupefacente.

I due erano braccati ma hanno tentato di disfarsi della droga lanciandola dalla finestra. Lo stupefacente è stato raccolto dai militari che erano appostati sotto il palazzo. Rinvenuti e sequestrati 100 grammi di hashish, una dose di cocaina, 3 proiettili 9x21 gfl e diverso materiale per il confezionamento della droga. Sequestrata anche la somma contante – ritenuta provento del reato – di 3995 euro. Durante le operazioni i carabinieri hanno smontato e sequestrato un sistema di videosorveglianza con 12 telecamere che “proteggevano” l’attività illecita. I due arrestati, del posto e già noti alle forze dell’ordine, risponderanno di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope e detenzione abusiva di armi.

A Brusciano, invece, i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato per spaccio un 62enne, un 34enne e un 51enne incensurato, i tre sono del posto.

I militari, durante un servizio ad hoc, hanno notato i tre a via Borsellino della “219” mentre vendevano dello stupefacente ad alcuni clienti. L’incensurato consegnava le dosi mentre i due già noti alle forze dell’ordine “sorvegliavano” la zona.

I carabinieri sono intervenuti e li hanno bloccati. Perquisiti, sono stati trovati in possesso di 237 dosi di crack e 65 dosi di cocaina. Sequestrata anche la somma in contanti di 5.700 euro ritenuta provento del reato. Gli arrestati sono in attesa di giudizio.