Alcol ai minorenni nella movida a Napoli: blitz dei vigili, multe e denunce

Una ragazzina di 15 anni sorpresa a consumare alcolici acquistati in un locale di via Carrozzieri

alcol ai minorenni nella movida a napoli blitz dei vigili multe e denunce
Napoli.  

Controlli della Polizia Municipale a Napoli nell'ultimo fine settimana mirati in particolare al rispetto delle norme per la vendita di alcolici: tre i gestori di locali sanzionati, ciascuno per un importo di oltre 6.500 euro per il mancato rispetto del divieto di vendita oltre l'orario consentito mentre, sul fronte della vendita di alcolici ai minori, gli agenti del Reparto Tutela Emergenze Sociali e Minori, hanno sorpreso in Largo Banchi Nuovi una ragazzina di 15 anni a consumare alcolici acquistati in un locale di via Carrozzieri, il cui gestore, già noto alla polizia in quanto recidivo, è stato nuovamente denunciato.

La maggior parte delle ammende nei locali di Chiaia e Posillipo

A seguito dei controlli di polizia amministrativa, che hanno interessato locali dislocati su tutto il territorio cittadino, sono stati controllati 22 esercizi pubblici ed elevati 24 verbali.

Multate diverse attività nella zona del centro storico di Chiaia e di Posillipo per l'occupazione illecita di suolo pubblico, per la gestione non corretta dei rifiuti, per l'assenza dei requisiti per la diffusione di musica e per assenza di autorizzazione alla vendita di alcolici. In via Carducci sono stati verbalizzati anche due utenti privati sorpresi nel depositare rifiuti non differenziati fuori dall'orario previsto dal regolamento comunale.

Scoperti nella zona dei baretti parcheggi abusivi

Durante le ispezioni veniva sorpreso, in Largo Ferrandina, un posteggiatore abusivo, poi sanzionato ed allontanato. Nel cuore della zona dei cosiddetti "baretti" è stato sanzionato un grande garage per aver occupato abusivamente il suolo pubblico e per la mancanza dell'autorizzazione del passo carrabile e delle insegne pubblicitarie.

Nel dar seguito alla recente ordinanza che ha previsto l'Istituzione di aree per la sosta riservate agli autobus turistici e, fino al 8/01/2022, di nuove aree per la sosta riservate agli stessi, sono stati controllati diciassette bus dei quali nove sono stati sanzionati per violazione della citata ordinanza e cinque per il mancato rispetto dei tempi di guida.