Sesso nell'area di servizio a Napoli: multa da 20mila euro per due uomini

Sono stati sorpresi da una pattuglia della Polstrada di Fuorigrotta, rischiavano il carcere

sesso nell area di servizio a napoli multa da 20mila euro per due uomini

L'imbarazzo degli altri uomini che uscivano dai bagni ha indotto i poliziotti ad andare a controllare

Napoli.  

Fare sesso nell'area di servizio può costare molto caro. Lo hanno imparato a proprie spese due uomini che stavano consumando un rapporto sessuale all'interno di un bagno di un'area di servizio della Tangenziale di Napoli quando sono stati sorpresi da una pattuglia degli agenti della polizia stradale: ora dovranno pagare una multa di 20mila euro per atti osceni in luogo pubblico.

L'imbarazzo degli altri clienti nei bagni della tangenziale 

Il fatto è accaduto ieri pomeriggio. I due, rispettivamente di 63 e 52 anni stavano facendo sesso nei bagni degli uomini dell'area di servizio. Un rapporto tutt'altro che discreto al punto che tutti coloro che andavano nella toilette degli uomini ne uscivano in evidente stato di imbarazzo.

E' stato questo il segnale che ha indotto gli agenti ad andare a controllare. Quando i poliziotti sono entrati nei bagni i due erano ancora intenti a fare sesso. Gli agenti della polizia stradale di Fuorigrotta pertanto li hanno identificati e sanzionati.

Atti osceni in luogo pubblico, si rischia il carcere 

L'accusa? Atti osceni in luogo pubblico. Una sanzione di ben 20mila euro.Il reato di atti osceni in luogo pubblico infatti i Italia è punibile con una sanzione amministrativa pecuniaria che parte da 5mila euro fino a un massimo di 30mila come stabilisce l'art. 527 del codice penale.

Ma i due amanti della tangenziale hanno rischiato anche la reclusione. Infatti la fattispecie di reato presuppone la pena della reclusione da 4 mesi a 4 anni e sei mesi se il fatto è commesso all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da bambini. e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano.