Massa di Somma crolla nella classifica della differenziata

Critiche del consigliere Esposito al sindaco Madonna

massa di somma crolla nella classifica della differenziata
Massa di Somma.  

Crollo della percentuale di raccolta differenziata a Massa di Somma, il comune vesuviano nella classifica dei "Comuni Ricicloni" stilata da Legambiente Campania passa dall'84esimo posto al 109esimo e la percentuale di raccolta differenziata va di quasi due punti sotto la soglia del 60%.

Duro attacco di Salvatore Esposito, capogruppo del Movimento Cittadini per Massa di Somma. «L'amministrazione comunale massese guidata dal sindaco Madonna è fallimentare sul tema dell'ecologia. Lo scorso anno si erano propagandati cambi epocali sia nella struttura organizzativa comunale che nelle modalità di raccolta differenziata per migliorare i servizi di ecologia. Ad una anno di distanza, invece, il risultato è un vero disastro. Leggendo i dati di Legambiente Campania - ha attaccato Esposito - si apprende che nella classifica dei Comuni Ricicloni di Legambiente Campania il comune di Massa di Somma è passato dall'84esimo posto della classifica per l'anno 2016 al posto 109 di quest'anno nella fascia dei comuni sotto il 65% di raccolta differenziata. Un crollo annunciato di cui è responsabile il sindaco Madonna».