Pomigliano, uova contro gli attivisti della Lega

Il collettivo dei Si Cobas ha provato a impedire la raccolta di firme per Salvini

pomigliano uova contro gli attivisti della lega

E' intervenuta la Polizia per riaprire la piazza

Pomigliano d'Arco.  

Uova e slogan sono stati lanciati a Pomigliano d' Arco (Napoli) contro un gruppo di militanti della Lega da parte di aderenti ad un collettivo di sinistra ed al sindacato "Si Cobas". 

La Lega aveva organizzato una raccolta di firme a sostegno del ministro degli Interni Matteo Salvini nel parco pubblico.  Prima dell' inizio gli aderenti al collettivo "48h" hanno "chiuso" piazza Giovanni Leone, al centro di Pomigliano d' Arco con nastro adesivo ed hanno affisso volantini con la foto di Salvini, definito "un politico al servizio dei padroni".E' intervenuta la Polizia Locale, che ha rimosso il nastro adesivo e "riaperto la piazza", Domenica scorsa gruppi di estrema sinistra avevano cercato di impedire la raccolta firme per la castrazione chimica dei responsabili di violenze sessuali.
 I "Si Cobas" hanno annunciato per sabato prossimo un corteo diretto alla sala del Consiglio comunale di Pomigliano d' Arco dove sarebbe prevista una manifestazione regionale della Lega.