Inaugurato l'anno giudiziario, battesimo per la Cittadella

La cerimonia si è svolta nel nuovo Palazzo di Giustizia di Salerno. Russo: "Lavoro di squadra"

Salerno.  

L'anno giudiziario a Salerno, per la prima volta, si è aperto nella nuova Cittadella. Questa mattina, a partire dalle 9, nell'aula magna dell'edificio D del nuovo palazzo di giustizia si è tenuta l'assemblea generale annuale della Corte di Appello. Dopo la relazione della presidente Iside Russo sull'amministrazione della giustizia nel distretto durante l'anno 2019, è stato inaugurato il nuovo anno giudiziario. Presenti, tra gli altri, il primo presidente della Corte Suprema di Cassazione, Giovanni Mammone, il Prefetto di Salerno, Francesco Russo e il governatore della Campania, Vincenzo De Luca.  “Ce l'abbiamo fatto, è stato un gran lavoro di squadra”, ha detto a margine la presidente della Corte d'Appello, Iside Russo. “Abbiamo mantenuto la parola, a distanza di quattro anni ci trasferiamo alla Cittadella. Siamo emozionati. Ci auguriamo che con questo maggior numero di aule e la rideterminazione della pianta organica, se ci sarà anche un ampliamento del personale amministrativo, avremo anche la possibilità di fare più udienze”. E sull'anno giudiziario appena concluso: “Devo dire che la Corte di Appello ha risultati di qualità, anche i tribunali ma noi abbiamo documentato dei passi in avanti, grazie ai sacrifici e al senso di responsabilità dei presidenti e dei consiglieri della corte in una situazione un po' diversa e meno grave di quella dei tribunali”.