Ascoli-Salernitana 2-4, Padella: «Sfortunati sul palo»

Il difensore dopo il ko contro i granata: «Calaiò giocatore importante, granata buona squadra»

ascoli salernitana 2 4 padella sfortunati sul palo

Ascoli. «Volevamo vincere per il nostro pubblico, sapevamo che la Salernitana è una squadra molto fisica e sui calci d’angolo abbiamo subito questa caratteristica». Così il difensore dell’Ascoli, Emanuele Padella ha commentato la prova disputata dai marchigiani contro i granata.  «Abbiamo accusato il colpo, dopo il 2-1 non c’è stata reazione e abbiamo subito anche il 3-1. Poi negli spogliatoi abbiamo provato a compattarci e siamo riusciti a segnare subito il 2-3. Forse se il palo colpito da Ninkovic fosse entrato, avremmo parlato di altro. Ci dispiace molto per la piazza e i tifosi. C’è molto da lavorare, migliorare. Già da domani torneremo ad allenarci per cercare di portare via punti da Cremona. Li abbiamo persi qui e dobbiamo andare a recuperare lì». Sull’espulsione di Ganz: «Eravamo tutti nervosi, quando perdi e subentra la stanchezza diventa difficile. Simone ha sbagliato ma abbiamo avuto l’occasione per pareggiare anche in dieci. Ninkovic? È importante per noi e speriamo che in questo finale di stagione possa fare quanti più gol. Calaiò? Non devo giudicarlo certo io, è un giocatore che ha disputato tanti campionati ed è importante per la Salernitana. I play-off? La serie B è molto complicata. Penso che Palermo, Brescia, Benevento e Lecce hanno qualcosa in più dal punto di vista del gioco ma ritengo che la Salernitana sia una buona squadra».