Piazza Libertà, si rischia un nuovo stop dei lavori

La modifica tecnica sulla rivista cromaticità della pavimentazione è ancora in fase di redazione

piazza liberta si rischia un nuovo stop dei lavori

Sulla superficie dell'agorà dove è in corso l'intervento di restyling, il massetto avanza ma la perizia resta al palo. Se la nuova pianificazione estetica non sarà pronta a breve si rischia uno stop alla riqualificazione. Quindi la perdita dei fondi.

Avellino.  

Massetto a Piazza Libertà, lo strato di cemento propedeutico alla pavimentazione è stato definito su almeno un terzo della superficie. E la ditta incaricata del restyling procede spedita a chiudere questa parte dell’intervento. Ma della perizia di variante necessaria alla posa in opera della pietra lavica e di quella irpina neanche l’ombra.

Il Settore Lavori Pubblici del Comune ha avviato la redazione tecnica della modifica cromatica che dovrà essere applicata alla pianificazione originaria, però, l’iter necessita ancora di diverso tempo per assolvere a tutta una serie di adempimenti, visti, pareri e approvazioni che rischiano di stoppare, ad un certo punto, l’esecuzione della riqualificazione.

E’ proprio il tempo, infatti, ad essere scarso e a non consentire flessioni o rinvii rispetto ad un cronoprogramma studiato in tutti i suoi dettagli per consentire la conclusione dei lavori nei termini previsti. Una scadenza che deve tener conto dell’istruttoria e della completa rendicontazione dell’opera, pena la mancata erogazione dei fondi Piu Europa.

Un’eventualità che metterebbe in ginocchio le casse dell’ente di Palazzo di Città già in affanno, per un bilancio che lo scorso anno è stato considerato da molti esperti l’anticamera del dissesto finanziario (che significa commissariamento dei conti e tasse al massimo). Insomma, dopo gli annunci e i reiterati proclami, adesso l’amministrazione comunale, e il sindaco Foti in prima persona, si stanno giocando, oltre alla faccia, una bella fetta del futuro del capoluogo irpino.

Alessandro Calabrese