"La terra dei fuochi è ovunque. A Scampia faida mai sopita"

Don Maurizio Patriciello ad Avellino per il primo giorno di scuola della "Perna-Alighieri"

la terra dei fuochi e ovunque a scampia faida mai sopita
Avellino.  

“La faida di Scampia è gia riesplosa, anzi non si è mai sopita”. Don Maurizio Patriciello, parroco della Terra dei fuochi, ad Avellino per il primo giorno di scuola degli alunni della "Perna-Alighieri", lancia l'ennesimo allarme, dopo i due morti nel giro di 24 ore dello scorso week end.

“Purtroppo è' uno stillicidio che torna ad intervalli regolari, quando le armi non cantano non vuol dire che la guerra è finita e che i clan non “lavorano”, c'è solo un'ipocrita pace”.

E sulla terra dei fuochi attacca frontalmente i negazionisti: "Ridicolo dire ancora che non esiste. E' stata fatta una legge e ben tre commissari straordinari. La terra dei fuochi è ovunque, ci riguarda tutti, sì anche qui in Irpinia, non è un territorio ma un fenomeno. La verità è siamo troppo cattivi con i nostri ragazzi – aggiunge - Gli stiamo rubando il futuro, gli stiamo consegnando un mondo sempre più inquinato".

L'esempio da dare ai più piccoli per non inquinare deve partire dagli adulti, seppur con tutti i loro difetti e soprattutto dalla politica. "C’è un’inciviltà che non finisce mai. Io sono meridionale fino al midollo, ma la verità va detta: al Sud abbiamo i problemi maggiori, le strade sono sempre sporche e piene di cumuli di rifiuti ma basta dare la colpa solo ai cittadinbi, la politica deve fare la sua parte”.