"Le critiche sul Summer Fest? Sono solo rosiconi"

Il sindaco Festa replica alle accuse delle opposizioni consiliari

le critiche sul summer fest sono solo rosiconi
Avellino.  

Summer Fest e Pd. Ne ha per tutti  Gianluca Festa che si presenta con il consueto sorriso all’appuntamento di Campus 3S in Piazza Libertà. Dichiarazioni di rito sull’evento, l’importanza della prevenzione e la vicinanza del Comune a ogni progetto che investa sulla salute.

Poi le domande sui temi della città e della politica, a cominciare dalle accuse delle opposizioni consiliari e i dubbi sugli eventi che entrano ed escono dal cartellone estivo. "Roba da rosiconi, non sopportano che in città siano arrivate 150mila persone e che gli avellinesi siano contenti. Il Summer Fest è l’insieme di alcune iniziative: ci sono eventi finanziati dai Poc, altri dalla Camera di Commercio e dai privati, altri dal Comune. Nessuna anomalia, solo tanta felicità. Gli altri se ne facciano una ragione”.

Il discorso si sposta sul Nazareno. Festa nei giorni scorsi è stato convocato, con altri sindaci, dal segretario del Pd Nicola Zingaretti. “Ho avuto la possibilità di confrontarmi con sindaci di realtà importantissime e di far apprezzare il lavoro che sta facendo Avellino.  E’ un riconoscimento politico? Questa valutazione, la lascio a voi, al massimo la posso condividere. Io penso ad amministrare al meglio la città”.