Dà in escandescenze a Nusco: Tso per l'uomo degli sputi

Ieri intervento dei carabinieri e sanitari in Alta Irpinia

da in escandescenze a nusco tso per l uomo degli sputi
Nusco.  

Dopo Avellino, Nusco. L'uomo che con le aggressioni egli sputi ha seminato il panico ad Avellino è sbarcato nel comune guidato da Ciriaco De Mita. In Alta Irpinia il quasi 40enne, di grossa stazza, è arrivato ieri prendendo un bus del pubblico servizio. Si sarebbe recato direttamente in Comune per poi dare in escandescenze. Grida, paura, momenti di tensione nella tarda mattinata. Subito il personale in servizio nel Palazzo ha avvisato i Carabinieri. Di qui, compresa la delicata situazione del ragazzo, in preda ad un visibile stato confusionale, è stato predisposto l'arrivo dei medici che hanno disposto il Tso (trattamento sanitario obbligatorio). Insomma dopo denunce, intervento dei servizi sociali, polemiche e accuse dei cittadini di Avellino, ancora problemi. Stavolta a Nusco. I militari sono riusciti in tempi rapidi a riportare la calma. 

Figlio di buona famiglia, studi in legge alle spalle, l'uomo starebbe attraversando un periodo difficile. Avrebbe finanche molestato il sindaco Paolo Foti negli scorsi mesi. Le ultime settimane sono state scandite da tutta una serie di episodi incresciosi: disagi  anche per tante donne avellinesi, tutte aggredite per strada e senza alcun motivo.
Qualche giorno fa si era beccato un'altra denuncia per ingiurie.

Da settimane in città si era creato allarme. L'uomo aveva preso l'abitudine di spintonare i passanti. Il tutto senza una apparente ragione. Era stato affidato ai servizi sociali, ora per lui il ricovero con trattamento sanitario obbligatorio nell'ospedale di Solofra.