Punto da un calabrone, muore. Un indagato

Un nome nel registro degli indagati per il decesso di Angelo De Simone. L'autopsia, prime conferme

punto da un calabrone muore un indagato
Forino.  

E' morto a 36 anni, punto da un insetto. Dall'autopsia, effettuata sabato mattina nell'obitorio del Moscati, sono arrivate le prime conferme sulle cause della morte di Angelo De Simone. Sarebbe stato ucciso proprio dalla puntura di un insetto, molto probabilmente un calabrone. Durante l’autopsia è stato individuato un segno, compatibile con quello lasciato da un calabrone, dietro l’orecchio sinistro. E’ c’è un nome nel registro degli indagati per il decesso del 36enne di Forino morto dopo due settimane di agonia, nella divisione di rianimazione del Moscati.

Serviranno altri trenta giorni per completare i rilievi e prove sui prelievi effettuati. Si dovrà accertare l’esatta tipologia di imenottero che avrebbe punto letalmente Angelo. Sarà individuata grazie all’esame delle tracce di veleno rilevate. Le indagini procedono. Intanto la comunità di Forino piange un ragazzo perbene, amato e benvoluto.

Nel frattempo messaggi di cordoglio continuano a raggiungere sua moglie Maria, i suoi amici e parenti. La Procura della Repubblica di Avellino come detto va avanti con le indagini . De Simone - come si ricorderà - era stato ricoverato in ospedale due settimane fa, ma al pronto soccorso era giunto già privo di conoscenza per lo choc anafilattico. Era in evidente stato di choc.

Sarebbe stato punto mentre era impegnato a tagliare la legna  in montagna nella zona tra Forino e Monteforte Irpino. Gli inquirenti vogliono chiarire anche se tutte le misure di sicurezza erano state adottate. 

Angelo de Simone, era originario di Monteforte, ma viveva a Forino dove si era sposato dal 2013. Oggi la comunità si stringe ai familiari nel silenzio e dolore di queste ore drammatiche. Tanti i messaggi sul social: "Ciao Angelo carissimo amico mio resterai per sempre nei mio cuore imomenti trascorsi in sieme ate possono soltanto rimane dei bei ricordi sappi che ti portero per sempre nel mio cuore per me sei stato e resterai per sempre un amico speciale tivoglio un bene infinito carissimo amicomio". Scrive Giuseppe sulla bacheca di De Simone.