Da Foggia in Irpinia per rubare binari: due arresti

A finire in manette un 42enne e un 53enne. Denunciato un 17enne.

da foggia in irpinia per rubare binari due arresti

Due episodi da non sottovalutare, che evidenziano il ritorno della mala pugliese nel territorio dell'arianese e della Valle del Cervaro...

Savignano Irpino.  

 

di Andrea Fantucchio

Arrestati mentre tentavano di rubare pezzi di binari. L’operazione è stata “firmata” dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Ariano Irpino.

A finire in manette un 42enne e un 53enne di Foggia- per loro sono stati disposti i domiciliari-, fermati con un complice 17enne denunciato alla Procura per i minori.

Tutto è nato dalla segnalazione di alcuni cittadini  che hanno raccontato di aver visto i tre intenti a rubare i binari recentemente sostituiti, lungo la linea ferroviaria Foggia-Caserta nel territorio di Savignano Irpino. E’ così intervenuta una gazzella dei carabinieri. I militari hanno fermato i sospettati in flagranza di reato. Parcheggiato poco più in là un trattore, munito di sollevatore a carrello, con il quale gli investigatori presumono che i tre indagati dovessero portare via i binari. E’ seguita l’identificazione in caserma. Il 42enne e il 53enne erano già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. Il 17enne è invece incensurato.

Si tratta della seconda operazione nel giro di poche ore. Sempre i carabinieri due giorni fa hanno arrestato due uomini e due donne, tutti provenienti dalla provincia di Foggia di età compresa tra i 18 ed i 32 anni. All’interno, della loro auto i militari avevano rinvenuto svariati prodotti alimentari e nessun documento fiscale. Merce del valore di centinaia di euro appena rubata all’interno di un vicino supermercato.

Due episodi da non sottovalutare, che evidenziano il ritorno della mala pugliese nel territorio dell'arianese e della Valle del Cervaro. Non si contano in passato i furti di mezzi agricoli agli agricoltori di Difesa Grande e Camporeale, nei cantieri o aziende e persino onoranze funebri  con il classico cavallo di ritorno. Per non parlare degli assalti a bancomat e gioiellerie. Alla luce di quanto accaduto sono stati ulteriormente rafforzati i controlli, al fine di stroncare sul nascere che la criminalità foggiana possa mettere le mani sul territorio in questione.