Prima buca le ruote e poi deruba gli automobilisti: arrestato

Fermato un napoletano

prima buca le ruote e poi deruba gli automobilisti arrestato
Avellino.  

Furto aggravato, danneggiamento, indebito utilizzo carte di credito e ingiustificato possesso di armi: sono le ipotesi di reato per le quali i carabinieri della Compagnia di Avellino hanno arrestato un 30enne napoletano, colpito da una ordinanza di custodia cautelare in carcere adottata dal Gip su richiesta della procura irpina. in carcere da parte del Gip del Tribunale di Avellino per i reati di furto aggravato, danneggiamento, indebito utilizzo carte di credito e ingiustificato possesso di armi.

L'indagine era stata avviata qualche mese fa, dopo la denuncia del furto di portafogli e cellulari  presentate da alcuni automobilisti che erano intenti a cambiare le ruote della propria macchina, bucate.  L’analisi degli elementi raccolti e delle celle telefoniche ha permesso di risalire al 30enne che, secondo gli inquirenti, una volta individuata la vittima, aveva proceduto alla foratura di una gomma della sua auto, utilizzando un coltello. E, mentre il malcapitato la sostituiva, aveva asportato dagli abitacoli oggetti personali e borse contenenti denaro contante, documenti e telefoni cellulari.

Non contento, con le carte bancomat si era recato presso gli Atm più vicini per prelevare contanti per un totale stimato di circa 3000 euro. Il 30enne è ritenuto colpevole di 4 furti commessi a Mercogliano, Avellino ed Atripalda.