Carne, pesce, uova e gelati non rintracciabili: il sequestro

Sanzioni per un totale di 2.500 euro a carico dei titolari di due esercizi di Bisaccia

carne pesce uova e gelati non rintracciabili il sequestro
Bisaccia.  

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino,che negli ultimi giorni hanno denunciato alcune persone. In particolare, a Summonte, hanno denunciato il titolare di un’impresa edile ritenuto responsabile di gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni.

A Mercogliano, all’interno di un deposito chiuso e recintato, i Carabinieri constatavano la presenza di cumuli di detriti provenienti da demolizioni e costruzioni che l’impresa illecitamente gestiva;

i Carabinieri della Stazione Forestale di Ariano Irpino, unitamente a personale del locale Ufficio Tecnico Comunale, hanno denunciato tre persone ritenute responsabili, a vario titolo, dell’esecuzione di lavori edili in assenza di titoli autorizzativi.

I tre, presso un agriturismo di Ariano Irpino, avevano proceduto alla realizzazione un manufatto in mattoni di circa 32 metri quadrati, per deposito attrezzi, in assenza di titoli autorizzativi. Quanto abusivamente realizzato è stato sottoposto a sequestro;

i Carabinieri della Stazione Forestale di Volturara Irpina, unitamente ai colleghi della Stazione Forestale di Lacedonia e della Stazione di Bisaccia nonché con ausilio di unità cinofila di Sarno e personale della Polizia Municipale di Bisaccia, procedevano ad elevare sanzioni amministrative per un totale di 2.500 euro a carico dei titolari di due esercizi pubblici di Bisaccia.

In uno si rinvenivano salumi vari, formaggi, salse, uova, mascarpone, aromi vari, pan carne, pesce, carne, gelati, dolci e cibi precotti privi del sistema di rintracciabilità. Si procedeva a porre sotto sequestro amministrativo e alla immediata distruzionedegli alimenti rinvenuti (per un peso complessivo di circa kg.150); nell’altro si riscontrava invece una violazione  della normativa in materia di igiene.