"Gli studi medici possibili focolai, facciamo tutto online"

Nei giorni dell'allarme coronavirus la testimonianza di un medico di base

gli studi medici possibili focolai facciamo tutto online
Avellino.  

Arriviamo dal dottor Carmine Montanile, medico di base, e mi chiede subito di fare una ripresa della sala d'attesa: è vuota.

“Già da mercoledi scorso ho consigliato ai pazienti di non venire per cose assolutamente banali. Non è il caso di farsi prendere da facili allarmismi, è il momento di restare calmi. Questo è un virus che ha un tasso di mortalità molto basso e già in diversi paesi del mondo si è a buon punto con la sperimentazione di un vaccino".

"Ma dobbiamo essere anche prudenti - prosegue Montanile - e oggi dobbiamo dire che le sale d'aspetto possono essere possibili focolai di trasmissione del virus. Ecco perchè è opportuno affermare di non frequentare l'ambulatorio del medico di famiglia se non per cose strettamente urgenti e necessarie. Telefonicamente il medico di famiglia è disponibile h24 per l'utenza, per poter fornire tutte le indicazioni necessarie per evitare dei momenti di allarmismo che in questo periodo la stanno facendo da padrona".

E allora ci si organizza per i servizi on line. “Già normalmente il paziente può fare richiesta al medico per via telematica e il medico invia le ricette a casa del paziente per cui, anche da questo punto di vista, siamo ben organizzati per evitare i sovraffollamenti degli ambulatori".