Si apre una voragine sotto i piedi e rischia di essere inghiottito

Paura per un 49enne ad Ariano Irpino

Tragedia sfiorata nel giorno di San Gerardo ad Ariano Irpino, nel popoloso Piano di Zona.

Ariano Irpino.  

Stava raggiungendo a piedi la sua auto per fare ritorno a casa, quando all'improvviso ha rischiato di essere inghiottito dall'asfalto apertosi sotto i suoi piedi. Tragedia sfiorata nel giorno di San Gerardo ad Ariano Irpino, nel popoloso Piano di Zona. 

Una voragine profonda almeno tre metri per un diametro di larghezza di cinque che avrebbe potuto arrecare conseguenze molto più gravi al malcapitato. E' quanto accaduto stamane ad un abitante di via Viggiano, Davide Purcaro di 49 anni.

Era sanguinante ad una gamba quando è stato notato a terra da due vigilantes di passaggio in quel momento nella zona Gerardo Landi, Antonio Pannese e l'ex calciatore dell'Ariano Paolo Caso. Lo spavento è stato notevole. Ma fortunatamente non si è reso necessario l'intervento del 118.

L'incidente è avvenuto tra l'ingresso del palazzetto dello sport e l'ufficio postale, una zona sempre trafficata a tutte le ore del giorno e attraversata in auto e a piedi, ultimamente ancora di più essendo anche sede vaccinale nel vicino palazzetto dello sport. Un bambino o un una persona anziana, difficilmente ne sarebbe uscita viva da quella fossa.

La polizia municipale giunta immediatamente sul posto con gli agenti Mara De Michele e Fabrizio Coppola ha subito informato dell'accaduto l'Area tecnica comunale. Sul luogo del cedimento si è recato personalmente il dirigente Giancarlo Corsano insieme al funzionario Giuseppe D'Elia e ai tecnici dell'Alto Calore. 

Sul posto anche Giovanni Checa del gruppo comunale di Protezione Civile per le prime operazioni di sicurezza della strada mediante segnaletica. Da accertare le cause del cedimento, con ogni probabilità provocato da infiltrazioni dovute ad una perdita in atto. La strada è stata al momento transennata per motivi di sicurezza.