Nevica in Irpinia: chiusa l'autostrada nel tratto Candela-Grottaminarda

Il codice rosso è scattato alle quindici, subito in azione polstrada e società autostrade

Il punto della situazione in Irpinia

Grottaminarda.  

Nevica in Irpinia. La coltre bianca dalla tarda mattinata ha fatto la sua ricomparsa soprattutto nelle aree interne. Tutto come da previsioni. La protezione civile della regione Campania diretta da Claudia Campobasso lo aveva annunciato, mettendo in guardia i comuni.  I primi fiocchi già dopo le dodici.

Monitorata l'A16 Napoli-Canosa dove già dalla giornata di ieri il personale della società autostrade e la Polstrada diretta dal comandante Armando Mirra sono in allerta. Dalle quindici è scattato il codice rosso con la chiusura del tratto autostradale Grottaminarda- Candela in entrambi i sensi di marcia. Serrati i controlli ai veicoli in transito per l'equipaggiamento da neve.

Particolare attenzione sulla famigerata Ofantina, lungo la statale 90 delle puglie e le varie strade provinciali. Mezzi in azione ovunque. Neve mista a pioggia nelle zone più basse, accompagnata da nebbia in alta irpinia. Sorvegliato speciale come sempre l'altopiano del formicoso dove il gruppo comunale di protezione civile fa sapere che al momento non si registrano difficoltà. Strade percorribili nella valle del Cervaro al confine con la vicina Puglia dove però non mancano le difficoltà.

La neve ha fatto la sua comparsa anche nel capoluogo irpino. Scenario da cartolina sul cucuzzolo della città ad Ariano Irpino, dove stamane le scuole sono rimaste chiuse a scopo preventivo per effetto di una ordinanza firmata dal sindaco Enrico Franza. E c'è chi si è subito recato nella villa comunale per la gioia soprattutto dei più piccoli. Trasporti in tilt dalle 15.30. Mezzi pubblici bloccati lungo la statale 90 delle puglie all’altezza di via Maddalena. Stesso scenario in altre strade già note della città da corso Vittorio Emanuele a via Lusi a causa soprattutto di automobilisti non muniti di pneumatici da neve. In azione tutti i mezzi spargisale coordinati dal dirigente dell’area tecnica Giancarlo Corsano, con rifornimento continuo nella piazzola della strada panoramica, come si può vedere dalle immagini allegate all'articolo.

Dalle 17.00 è tornato il sereno e ci ha pensato il sole e rendere le strade di nuovo transitabili. Riaperte e costantemente monitorata anche l'autostrada. Prevosto un nuovo allerta dopo la mezzanotte.