Aggressione a Micovschi, identificata la donna: è una 24enne di Avellino

Gli avvocati al termine dell'interrogatorio di garanzia: sono tifosi ma non rapinatori

aggressione a micovschi identificata la donna e una 24enne di avellino

Si attendono le decisione del gip Ciccone

Avellino.  

E' stata identificata anche la donna che partecipò all'assalto al calciatore dell'Avellino Claudiu Micovschi. Si tratta di una 24enne di Avellino che era in macchina con gli altri tre ultras arrestati dagli agenti della Digos di Avellino. Il pm, al momento, nei confronti della ragazza non ha preso alcuna decisione. Intanto, questa mattina, i due trentenni e il ventenne, affiancati dagli avvocati Gaetano Aufiero, Fabio Tulimiero e Nicola D'Archi, sono stati ascoltati dal gip Fabrizio Ciccone. 

I tre giovani incensurati hanno chiarito la loro posizione, hanno chiesto scusa al calciatore (già due giorni dopo il fatto), offrendo anche una forma di risarcimento. Inoltre, hanno detto che non era loro intenzione rapinarlo della tuta del club Biancoverde, ma era stata un'azione di protesta che si inquadra in un contesto meramente calcistico. «Non sono rapinatori - tengono a precisare gli avvocati - il gesto va sicuramente condannato, ma non c'è stata alcuna rapina». Ora si attendono le decisione del gip. I legali confidano nella revoca della misura cautelare.