Franza: "Ora basta con queste ignobili provocazioni"

Il sindaco rompe il silenzio e in un video messaggio parla alla città

franza ora basta con queste ignobili provocazioni

"Ho taciuto, insieme alla mia giunta, soggetta alle più ignobili provocazioni e mortificazioni, perché ho deciso di non dare credito a chi gioca al massacro"

Ariano Irpino.  

"In questi ultimi due mesi hanno provato a convincervi che un'eterna campagna elettorale possa giovare alla nostra città. No, miei cari concittadini, non è così. Hanno provato a convincervi che le mie parole fossero vuote e non sentite, non è così. Vi ho detto che questa è la vostra casa, è lo è, la mia porta è e resterà aperta a voi e a tutti coloro che credono in una rinascita, in Ariano."

Esordisce così in un video messaggio rivolto alla città, sulla sua pagina facebook eccolo integralmente, clicca qui: https://www.facebook.com/franza.enrico/videos/883636705365151/  il sindaco di Ariano Irpino Enrico Franza, rompendo il silenzio, dopo una serie di ripetuti attacchi politici alla sua persona e alla giunta subiti, soprattutto nelle ultime settimane.  

"Ho taciuto, insieme alla mia giunta, soggetta alle più ignobili provocazioni e mortificazioni, perché ho deciso di non dare credito a chi gioca al massacro, a chi pianifica strategie e tatticismi per screditare e diffamare persone perbene, al fine di riabilitarsi agli occhi dei cittadini con una immagine diversa da quella che tutti conosciamo per essere sempre la stessa nei comportamenti e nel modo di concepire la politica come terra di conquista, si diventa ostaggi di piccole frustrazioni mai risolte, di ostilità, risentimenti. Ma non posso più tollerare, non più, per il rispetto che devo alla verità dei fatti e delle storie personali e soprattutto a voi, che siete i miei veri, unici alleati.

Per noi - continua Franza - la politica è un'altra cosa, è esercizio di una funzione pubblica, non esercizio di potere, e quando occorre, anche saper fronteggiare con buon senso e comprensione il livore dilagante di chi sul fronte "amico", al pari degli avversari, si consuma nel risentimento. Ma tutto questo appartiene al passato, a me interessa in futuro, e il futuro passa attraverso il lavoro e le idee che stiamo mettendo in campo, sebbene la difficile, a dir poco difficile, eredità economica e gestionale riscontrata e la carenza drastica di organico, a cui va tutto il mio ringraziamento per la professionalità e la competenza che dimostra quotidianamente a servizio dei cittadini."

Poi traccia un primo bilancio dell'attività amministrativa annunciando alcune novità: "Insediati da qualche mese, c'è qualcuno che strumentalmente vorrebbe farvi credere che il sottoscritto potesse risolvere la questione del traffico di Cardito in poco più di 4 mesi dall'insediamento, sebbene non sia stato risolto in 10 anni di governo della città. Ma ciò di certo non mi scoraggia: ho detto che avrei trovato una soluzione in attesa di una soluzione definitiva, ebbene ci stiamo lavorando.

Oltre alla vigilanza dinamica e a predisporre nell'arco dei prossimi due mesi la videosorveglianza, abbiamo presentato una richiesta di finanziamento di 2 milione e 9 per il ripristino dell'intero tratto stradale di contrada Creta, e la settimana prossima stipuleremo un convenzione con il dipartimento di ingegneria dei trasporti della Federico 2 volta a trovare una soluzione strutturale e le altre cose: Informagiovani, arena Mennea Putipù Startup, Forum della Gioventù, progetto Erasmus, arredo urbano gratuito, illuminazione pubblica, poste private, sisma bonus, progetto di riqualificazione urbanisitica adotta un'aiuola.

Questo appuntamento nel quale ho concentrato l'attenzione su alcune tematiche giovanili - conclude Franza - rappresenta il primo di una serie di incontri nel corso dei quali vi terrò aggiornati sulla attività amministrativa e su altri provvedimenti.

Nel frattempo, è superfluo che vi dica che io sono sempre qui a vostro servizio. Non esitate a contattarmi in qualunque modo vogliate. Molti di voi hanno il mio numero, altri tramite i social. Io, in ogni caso, sono qui al vostro fianco. Un saluto a tutti voi, amici miei."