Maltempo, domenica con l'allerta: rischio frane e allagamenti

La Protezione Civile: altre 24 ore di rischio

maltempo domenica con l allerta rischio frane e allagamenti

Sara' una domenica all'insegna dell'allerta meteo in Campania. Il livello di rischio passa da giallo ad arancione per le prossime ore.  Il rischio, secondo gli esperti, sono il verificarsi di frane e allagamenti in più zone della regione.  Intanto la Protezione Civile ha prorogato di ulteriori 24 ore l'allerta meteo attualmente in vigore innalzando il livello di criticità idrogeologica. Infatti, dalle 6 di domani mattina si passa infatti all'Arancione sull'intero territorio regionale fino alle 6 di lunedì 28 settembre.

Le previsioni

All'orizzonte, "Precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, localmente di forte intensità, dalla tarda mattinata di domani. Venti da Sud-Sud-Ovest forti o molto forti con raffiche, in attenuazione dal pomeriggio di domenica. Mare agitato o molto agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte", come si legge sul bollettino.

Cosa si rischia

-   Instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; 

-   Significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione;

-   Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;

-   Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti);

-   Scorrimento superficiale delle acque nelle strade e possibili fenomeni di rigurgito delle acque piovane con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse;

- Occasionali fenomeni franosi e possibili cadute massi per condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, a causa dei recenti incendi boschivi e per la saturazione dei suoli.

La Protezione civile della Regione Campania raccomanda la massima attenzione possibile sull'intero territorio e, in particolare, sulle zone interessate dalle precipitazioni di questi giorni e in quelle sottoposte a incendi. Si ricorda che saranno possibili anche in assenza di precipitazioni, caduta massi in più punti del territorio e occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, a causa degli effetti indotti dagli incendi boschivi verificatisi sul territorio regionale e per effetto della saturazione dei suoli dovuta alle piogge di queste or

Necessario, dunque, mantenere attive tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni in essere e quelli attesi sia in ordine ai fenomeni connessi al dissesto idrogeologico che alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso, anche in linea con i rispettivi piani comunali di protezione civile.