Vittima di stalking, rinasce grazie ai cavalli

La storia di Giusy passione per l'equitazione da bambina

vittima di stalking rinasce grazie ai cavalli

Primo raduno equestre d’autunno a Venticano, un successone. I veri cavalieri sfidano anche la pioggia, è così è stato....

Venticano.  

 

A cavallo lungo le sponde del fiume Calore. Quella appena trascorsa è stata una domenica senza dubbio da incorniciare. Un viaggio affascinante alla riscoperta di sentieri incontaminati e percorsi naturalistici di estrema bellezza. L'entusiasmo di Giusy Bevilacqua: “Abbiamo avuto l'onore di avere tra noi anche la figlia di Francesca Merola, una grande e giovanissima artista. A lei vanno i complimenti da parte mia e di tutti i partecipanti e naturalmente un sincero in bocca al lupo per la sua carriera futura. L’attività sta andando molto bene ed è un orgoglio per me perché quando ho iniziato nessuno ci credeva ma io ho perseverato. Ci ho scommeeso fino in fondo e oggi mi ritrovo un’attività che dà da vivere a me e ai miei figli. Personalmente la passione per i cavalli mi ha aiutata in un brutto periodo della mia vita in quanto vittima di stalking". L'equitazione anche quale momento di integrazione. Giusy è infatti, riuscita a far avvicinare ai cavalli un giovane migrante africano, ospite a Venticano, che ha imparato, in breve tempo a cavalcare, e  proprio a cavallo sta scoprendo ora anche lui l'Irpinia. 

Gianni Vigoroso