Istat, Uecoop: preoccupa fiducia imprese

Nel 2019 registra il peggior dato di gennaio degli ultimi cinque anni

istat uecoop preoccupa fiducia imprese

Il dato...

 

Preoccupa il calo della fiducia delle imprese in Italia che nel 2019 registra il peggior dato di gennaio degli ultimi cinque anni con un valore di 99,2 crollato di 6 punti dal picco di giugno 2018. 

E’ quanto afferma Uecoop, l’Unione europea delle cooperative, in relazione agli ultimi dati Istat sull'indice di fiducia che, ad eccezione delle costruzioni, diminuisce in tutti i settori trainato al ribasso da un diffuso peggioramento sia dei giudizi sia delle aspettative sulla situazione economica. Il mese di gennaio – afferma Uecoop – serve alle imprese per fare un primo bilancio del 2018 e tracciare le prospettive del nuovo anno in un contesto sempre più complesso sia a livello interno che di mercati internazionali.

Il rallentamento dell’economia italiana – sottolinea Uecoop – si ripercuote sulle previsioni di investimento delle aziende e quindi anche sull’ampliamento delle produzioni e della forza lavoro. Con un ulteriore freno rappresentato dalla burocrazia che – evidenzia Uecoop - costa alle imprese 6 settimane di lavoro ogni anno, con un carico fiscale che è di quasi il 12% superiore alla media Ocse, insieme a una bolletta energetica – conclude Uecoop - fra le più care d’Europa con i prezzi della benzina cresciuti del 75,9% negli ultimi venti anni o quelli del diesel che nello stesso periodo hanno fatto un balzo del +47,7%.