Veleni nel Sarno, blitz del Ministro Costa a Montoro

Incontro con i sindaci e l'annuncio: un tavolo di confronto a gennaio. Accuse alla Regione

veleni nel sarno blitz del ministro costa a montoro
Avellino.  

Un tour partito da Montoro e concluso a Castellammare di Stabia con riflettori puntati sul Sarno il fiume più inquinato d'Europa e sul suo affluente, il torrente Solofrana ribattezzato il torrente dei veleni. Il Ministro dell'ambiente, Sergio Costa, torna in Irpinia e incontra gli ambientalisti di Montoro che da anni portano avanti la loro battaglia per il disinquinamento della Solofrana. Tra scarichi abusivi, reflui industriali e la depurazione che funziona a singhiozzo il torrente è una vera bomba ecologica. Il Ministro promette un grande masterplan per le emergenze del territorio con il coordinamento del governo. "A gennaio un grande tavolo con tutti gli attori, chi non ci sarà si assumerà le proprie responsabilità" e il riferimento sembra, neanche tanto velato, al governatore De Luca. Costa ha incontrato anche il sindaco di Montoro, Mario Bianchino. “Sono venuto apposta – ha chiarito il Ministro del governo Conte - per capire meglio e affrontare il problema tutti insieme. Vogliamo coinvolgere i 42 sindaci del territorio che abbraccia il Sarno. Sono venuto anche per annusare, perché i miasmi li sentiamo tutti”. E sulla bonifica del Sarno interviene anche la senatrice pentastellata, Virginia La Mura, che accusa: “La Regione ha fallito: si apre di fatto una fase di pre commissariamento”.