"La gente è stanca e disillusa, ecco perchè sfondiamo al Sud"

La ministra Locatelli ha incontrato i simpatizzanti del Carroccio al circolo della stampa

la gente e stanca e disillusa ecco perche sfondiamo al sud
Avellino.  

Dopo aver promosso a pieni voti le buone pratiche del borgo di Monteverde per le disabilità la ministra Alessandra Locatelli ha incontrato i simpatizzanti avellinesi del Carroccio al Circolo della Stampa. Prima un saluto istituzionale al prefetto Maria Tirone, accompagnata dal segretario regionale Gianluca Cantalamessa e da quello provinciale Sabino Morano. 

Il ministro allontana i venti di crisi nel governo (siamo su posizioni distanti con i 5 stelle ma tante cose abbiamo fatto e tante ne dobbiamo ancora fare) e motiva così il boom di voti della Lega al Sud nelle ultime amministrative. “Probabilmente dopo tanti anni in cui i governi hanno pensato ad altre persone e non ai propri cittadini qualcuno si è rotto le scatole e mi auguro che la Lega si radichi sempre di più e sempre più persone ci sostengano".  

Il prossimo test saranno le Regionali. La Locatelli si augura che il centrodestra stavolta possa arrivarci unito. “Vedremo, se ci saranno le condizioni andremo uniti ma non spetta fare le contrattazioni ma al segretario federale”.

I dati Svimez, intanto, sono impietosi ma il Sud ha le risorse per contrastare lo spopolamento e l'autonomia differenziata non renderà le cose più complicate. “Tanti giovani vanno via, anche all'estero, ma credo che qui ci sono delle autentiche "perle" da incentivare con il turismo e la pubblicità positiva. Tante regioni hanno chiesto l'autonomia e penso che ognuno possa contrattare sulle proprie deleghe, c'è un testo in lavorazione che arriverà, speriamo, quanto prima”.