Psi: "La fermezza e l'operosità del sindaco Enrico Franza"

"Consegnata all'attuale amministrazione comunale una città allo sbando priva di idee e progetti"

psi la fermezza e l operosita del sindaco enrico franza

La nota del Psi

Ariano Irpino.  

"In un suo intervento pubblico, il sindaco Enrico Franza senza trionfalismi, ma con fermezza e chiarezza ha rivendicato l’operosità e la concretezza dell’azione svolta da lui e dalla propria giunta nei pochi mesi di attività dalla sua elezione.

Con documenti alla mano, il nostro sindaco ha dimostrato come, nel breve lasso di tempo intercorso dalle elezioni, le azioni svolte siano state tante e come molte di esse interessino le politiche giovanili, settore di intervento che gli sta particolarmente a cuore. Tante ancora sono le iniziative in itinere finalizzate anche alla risoluzione di annose problematiche mai risolte da altri, i quali, però, non solo hanno avuto quindici anni a disposizione, ma hanno, altresì, goduto anche di maggioranze bulgare in consiglio comunale."

Inizia così la nota a firma della segreteria cittadina del partito socialista italiano sezione Ireneo Vinciguerra di Ariano Irpino. 

"I socialisti arianesi esprimono, in particolare, il loro compiacimento per i toni pacati e mai sopra le righe, ma anche per l’eleganza e la fermezza con cui il sindaco ha restituito al mittente una serie di critiche malevoli che, con toni spesso isterici, hanno mirato a demolire la sua azione ed, in particolare, la sua immagine nel tentativo subdolo di farlo passare spesso come incapace di autonomia di scelta, dimostrando, per questo, anche scarsissimo rispetto umano.

Le condizioni in cui la città è stata consegnata all’amministrazione Franza sono sotto gli occhi di tutti, l’abbandono del centro storico e delle periferie, lo sfascio della villa comunale, la carenza di personale, l’assenza di progetti sui quali poter chiedere finanziamenti e così via. Eppure, oltre quanto evidenziato in precedenza, riteniamo sia stato prezioso il lavoro svolto come nel caso del contrasto al proliferare delle discariche abusive, l’avvio dei lavori a contrada Creta con l’allungamento del tratto inizialmente preventivato, la ripresa di attenzione alla sicurezza nel centro storico, l’impostazione di una politica energetica alternativa.

Intanto, si è operata una vera e propria rivoluzione nel rapporto con la città ed i cittadini instaurando una consuetudine di dialogo che ha abbattuto ogni barriera burocratica, aprendo così un contatto diretto con le comunità ed i singoli che hanno percepito una sensibilità vera verso problemi non solo amministrativi ma anche umani. Il nostro auspicio è che la Politica sappia rapportarsi a questa dimensione nel proprio agire supportando questa azione con generosità e lungimiranza, superando frustrazioni ed egoismi di parte.

La sezione socialista di recente ha tenuto la propria assemblea nella quale all’unanimità si è individuata la linea da seguire. Essa si articola su due sostanziali direttrici:

Il rinnovamento della propria classe dirigente che si è perseguito nella formazione dei propri organi di gestione politica anche al fine di stabilire un più saldo rapporto con le nuove generazioni.

L’appoggio politico al compagno Enrico Franza ed alla sua amministrazione affinché egli possa continuare la rivoluzione intrapresa nel rapporto di dialogo e disponibilità con la città e affinché la sua azione amministrativa assuma sempre maggiore spessore anche attraverso la concretizzazione del suo “Patto per la Città” offerto senza settarismo o secondi fini alle forze politiche presenti in Consiglio Comunale."