Avellino, due volte avanti e due volte ripreso: 2-2 a Pagani

Coppa Italia di Serie C: gol di Alfageme, Diop (rigore), Celjak e Mattia nell'esordio stagionale

avellino due volte avanti e due volte ripreso 2 2 a pagani

Pagani - Pari all’esordio stagionale per l’Avellino, due volte in vantaggio e due volte ripreso al “Torre” dalla Paganese, eliminata dal girone I di Coppa Italia di Serie C: Avellino e Bari si giocheranno la qualificazione al prossimo turno domenica, al “Partenio-Lombardi” (calcio d’inizio alle 17,30. La cronaca. Ignoffo debutta sulla panchina dei lupi varando il suo primo 3-5-2 con Tonti tra i pali; Zullo, Morero e Laezza in difesa; Petrucci, Palmisano, preferito a Silvestri, Di Paolantonio, Rossetti e Parisi a centrocampo; Albadoro e Alfageme in attacco. Nella Paganese, Diop vince il ballottaggio con Scarpa e affianca Alberti. Al 4’ lancio di Zullo per Alfageme, che vince un corpo a corpo con Mattia, si presenta a tu per tu con Campani e non gli lascia scampo portando l’Avellino in vantaggio. La prima rete della nuova annata agonistica dei biancoverdi porta, dunque, la firma dell’argentino. La Paganese incassa il colpo e si affaccia dalle parti di Tonti solo dieci giri di lancette più tardi: sinistro al volo di Perri dal limite dell’area di rigore, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, palla sul fondo. Al 23’ ancora Paganese, passaggio filtrante per Diop, Tonti è perfetto nell’uscita bassa che fa rimbalzare la sfera sui piedi dell’attaccante degli azzurrostellati. I lupi si riaffacciano nella metà campo avversaria al 29’: azione insistita, conclusa da un destro alto sulla traversa, dai 25 metri, di Di Paolantonio; al 33’ Rossetti va a un passo dal raddoppio con un gran sinistro di prima intenzione, su scarico arretrato di Parisi: la palla lambisce l’incrocio dei pali alla sinistra di Campani. Gol sfiorato, rigore contro al 40’: Carotenuto scappa via a Parisi, che lo aggancia appena dentro l’area di rigore, l’arbitro Acanfora non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri si presenta Diop, che spiazza Tonti. Si riparte e Alfageme fa gol da centrocampo, ma Acanfora lo ammonisce per proteste, spiegandogli che non aveva fischiato. Si va al riposo sul risultato di 1-1. In avvio di ripresa la Paganese cambia il portiere: Campani cede il posto a Baiocco. Ripartenza sprint dei padroni di casa, con Perri che spara alto a due passi da Tonti. Al 57’ discesa di Rossetti, che mette in mezzo, Perri sfiora l’autorete nel tentativo di prolungare oltre la linea di fondo. Al 59’ scocca l’ora dell’esordio in casacca irpina di Celjak e Micovschi, che rilevano Petrucci e Parisi. La Paganese risponde con Scarpa e Lidin per Schiavino e Carotenuto passando al 3-4-1-2. E al 63’ l’1-2 nasce proprio sull’asse Michovschi – Celjak: cross al bacio e destro al volo chirurgico di prima intenzione. La Paganese patta, però, i conti al 68’: colpo di testa di Capece e colpo di testa perentorio di Mattia. Al 71’ Avellino vicino al controsorpasso: contropiede e botta di Albadoro, Baiocco ci mette le mani quanto basta per evitare di capitolare. All’82’ Ignoffo esaurisce le sostituzioni inserendo Silvestri e Carbonelli in favore di Palmisano e Albadoro. Il gran caldo e la preparazione allo stato embrionale rallentano gli ospiti nelle battute finali. La Paganese invoca un calcio di rigore con Guadagno, Alfageme sfiora il palo allo scoccare del novantesimo, ma il risultato non cambia più. Finisce 2-2. Applausi dai circa trecento tifosi irpini al seguito della squadra, in festa sotto al settore ospiti perché va ricordato che soltanto partire, fino a poche settimane fa, sembrava un'impresa.

Il tabellino.

Paganese – Avellino 2-2

Marcatori: pt 4’ Alfageme, 41’ Diop (rig.); st 18’ Celjak, 23’ st Mattia.

Paganese (3-5-2): Campani (1’ st Baiocco); Sbampato, Schiavino (15’ st Scarpa), Mattia; Carotenuto (15’ st Carotenuto), Gaeta, Capece, Bonavolontà, Perri; Alberti (28’ st Dammacco), Diop (41’ st Guadagni). A disp.: Scevola, Pelliccia, Cavucci,. All.: Erra.

Avellino (3-5-2): Tonti; Zullo (20’ st Njie), Morero, Laezza; Petrucci (14’ st Celjak), Palmisano (37’ Silvestri), Di Paolantonio, Rossetti, Parisi (14’ st Michovschi); Albadoro (37’ st Carbonelli), Alfageme. A disp.: Pizzella, Falco, Saporito, Corcione. All.: Ignoffo.

Arbitri: Acanfora della sezione di Castellammare di Stabia. Assistenti: Piedipalumbo della sezione di Torre Annunziata e Nasti della sezione di Napoli.

Note: Ammoniti: Sbampato e Celjak per gioco falloso; Alfageme per proteste. Angoli: 4-4. Recupero: pt 0’; st 4’.