Città Europea del vino 2019, l'ira del sindaco di Bonea

Roviezzo: "Nemmeno la decenza di protocollare una modesta e misera lettera di invito.."

citta europea del vino 2019 l ira del sindaco di bonea
Benevento.  

E' arrabbiato il sindaco di Bonea, Giampietro Roviezzo, storico territorio di produzione vitivinicola e in particolare di Falanghina per l'esclusione dalle manifestazioni indette da “Sannio Falanghina, città Europea del vino”.

“Hanno derubato la nostra identità agricola – spiega Roviezzo -, non ci siamo mai opposti a dare dagli anni Sessanta in poi il nostro vitigno falanghina a tutta la provincia di Benevento, ma questa iniziativa che ci esclude è stato un colpo al cuore, non hanno neanche avuto la decenza di protocollare una modesta e misera lettera di invito, noi che abbiamo la più alta concentrazione di vigneti secolari e abbiamo produzioni di eccellenza, basti pensare che quest’anno miglior vino d’Italia e’ stata proprio una Falanghina prodotta nel nostro territorio da una delle nostre aziende. Voglio ringraziare – conclude il sindaco di Bonea - in ogni modo il presidente della Camera di commercio che con la sua assenza ha dato la misura della pochezza di questa iniziativa. Mi aspetto un immediato coinvolgimento e faccio un appello alle forze politiche per fare piu’ sinergie per dare rilevanza adeguata alla manifestazione”.