Oro ed argento rubati nelle case e rivenduti, arrestato 39enne

Indagine dei carabinieri della Stazione di Solopaca, in carcere un cittadino rumeno

oro ed argento rubati nelle case e rivenduti arrestato 39enne
Solopaca.  

Lo hanno arrestato i carabinieri della Stazione di Solopaca. Furto e ricettazione, queste le ipotesi di reato contestate a Ovidiu Paontu, 39 anni, nazionalità rumena, attualmente domiciliato a Dugenta, finito in carcere sulla scorta di un'ordinanza di custodia chiesta dal sostituto procuratore Francesco Sansobrino e firmata dal gip Flavio Cusani.

Il provvedimento rappresenta l'epilogo cautelare di un'indagine innescata ad ottobre dalla denuncia presentata da una donna di Solopaca. Rientrata in casa, la poverina aveva scoperto di essere stata derubata di denaro contante  ed oggetti d'oro, compresa una fede nuziale. L'immediato avvio dell'attività investigativa aveva consentito ai militari di rinvenire l'anello presso un 'Compro oro' di Telese Terme, al quale, secondo gli inquirenti, il 39enne l'aveva venduto subito dopo il furto. La vera era stata dunque recuperata e restituita alla vittima nel tredicesimo anniversario del suo matrimonio.

L'ulteriore lavoro dei carabinieri avrebbe poi permesso di definre la presunta responsabilità del Paontu anche in relazione ad altre due incursioni in abitazioni di Solopaca, tra aprile e giugno 2018, che avevano fruttato come bottino alcuni pezzi in argento poi scovati in un altro 'Compro oro'. 

Rintracciato a Benevento, il 39enne è stato trasferito presso la casa circondariale di contrada Capodimonte, in attesa dell'interrogatorio di garanzia