Sfascia la casa, "lei se ne deve andare": giovane allontanato

Misura d'urgenza per un 27enne di Montesarchio eseguita dai carabinieri

sfascia la casa lei se ne deve andare giovane allontanato
Montesarchio.  

Lo hanno allontanato d'urgenza dalla casa familiare perchè avrebbe percosso e minacciato di morte la madre e la cognata. Destinatario della misura, un 27enne di Montesarchio, fermato dai carabinieri della locale Compagnia. Secondo una prima ricostruzione, i militari sono intervenuti presso un'abitazione su richiesta di una donna che ha raccontato loro che il giovane, fratello del suo convivente, era in preda ad uno stato di forte agitazione. Ed ha aggiunto che aveva distrutto suppellettili e mobili e che l'aveva afferrata alla gola.

Una condotta violenta che avrebbe riservato anche alla mamma, ai suoi occhi 'rea' di ospitare da tempo la nuora ed un bimbo che lui, invece, voleva che andassero via. Neanche la presenza dei carabinieri avrebbe impedito al 27enne di continuare a rivolgere alle due donne espressioni intimidatorie, di qui la decisione di allontanarlo da quella abitazione. Una misura sulla quale mercoledì si pronuncerà il gip Loredana Camerlengo, dinanzi al quale l'indagato comparirà con il suo difensore, l'avvocato Mario Cecere.