Usura in Valle Telesina, in appello confermate dieci condanne

Pene rideterminate in tre casi, assolto un undicesimo imputato

usura in valle telesina in appello confermate dieci condanne
Telese Terme.  

La conferma di dieci condanne, con la rideterminazione della pena in tre casi, e l'assoluzione di un undicesimo imputato. E' la sentenza pronunciata dalla Corte di appello al termine del processo a carico delle persone tirate in ballo da un'indagine antiusura diretta dal sostituto procuratore Giovanni Tartaglia Polcini e condotta nel 2008 in Valle Telesina dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Cerreto Sannita.

Dopo la loro rideterminazione, queste le pene decise: 7 anni ad Antonio Biondillo, 55 anni, di San Felice a Cancello, 3 anni e 9 mesi (4 anni) a Giuseppina Salvatore, 40 anni, di Caiazzo, assolta da due capi di imputazione; 4 anni e 11 mesi (5 anni) ad Antonio Del Vecchio, 62 anni, di Telese, per il quale è stata dichiarata l'intervenuta prescrizione di un addebito;

La conferma della condanna è arrivata per Sergio Ferretti (4 anni), 45 anni, di Telese; Michele Sicignano (4 anni e 6 mesi), 53 anni, di Scafati; Filippo D'Alterio (3 anni), 67 anni, di Amorosi; Claudia Dresia (3 anni), 45 anni, di Telese; Emilio Di Mezza (3 anni e 6 mesi), 60 anni, di Telese; Gaetano Cutillo (3 anni), 71 anni, di Telese; Francesco Migliore (2 anni), 44 anni, di Airola.

Assolto, perchè il fatto non sussiste, Marco Noviello, 49 anni, di Castelvolturno, al quale in primo grado erano stati inflitti 3 anni. Era il 29 settembre del 2014 quando il Tribunale di Benevento aveva stabilito, come si ricorderà, dodici condanne e tre assoluzioni.

Sono stati impegnati nella difesa, tra gli altri, gli avvocati Claudio Sgambato, Giuseppe Maturo, Federico Di Mezza, Ettore Marcarelli, Andrea De Longis junior, Salvatore Pane, Marcello D'Auria, Vittorio Fucci, Salvatore Verrillo, Stefano Pescatore, Vincenzo Gallo, Luca Parrillo e Ferdinando Letizia.