I grillini in campo per le antenne Ericsson e Wind

Il MeetUp:«Dov'è tutta la documentazione sull'antenna Wind in località Toppa?»

i grillini in campo per le antenne ericsson e wind
San Giorgio del Sannio.  

I grilli di San Giorgio del Sannio scendono di nuovo in campo per la questione dell’antenna Wind di contrada Toppa e non solo. Dopo l’intervento del primo cittadino di Apice a riguardo delle tre antenne Ericsson, che arriva proprio in un periodo in cui è alto l’interesse, nel comune di San Giorgio del Sannio, per l’impatto sulla salute pubblica dei campi elettromagnetici, i grillini si sono mossi anche per approfondire la vicenda delle tre antenne Ericsson posizionate del comune di San Giorgio del Sannio, ma situate, grazie alla possibilità di sfruttare particolari confini territoriali, a poche centinaia di metri dal centro abitato di Apice. «A riguardo – fa sapere il MeetUp di San Giorgio del Sannio - abbiamo inviato ieri sera, tramite pec, una richiesta di chiarimenti e di un incontro con i responsabili dell’Ufficio Tecnico e già questa mattina l’ingegnere Giardiello di Apice ci ha risposto invitandoci presso il suo ufficio».

Ma gli attivisti del MeetUp Amici di Beppe Grillo, come anticipato, continuano anche il loro monitoraggio sulla questione dell’Antenna Wind nella zona alta del paese: «Mentre il Comune di San Giorgio è tutto indaffarato nella preparazione della tappa del Giro d’Italia, che peraltro, non sembra interessare più di tanto la cittadinanza, già lo scorso 27 aprile era stata protocollata una richiesta urgente di accesso civico (ai sensi degli articoli nr. 39 e 40 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33) a tutte le informazioni relative all’impianto traliccio/antenna per telefonia mobile installato in contrada Toppa a ridosso del serbatoio dell’Alto Calore Servizi e il successivo 5 maggio (con nota protocollo n. 7966), il Responsabile per la Trasparenza,  Dario del Sordo, comunicava di aver richiesto ai responsabili dell’ Utc di attivarsi per ottemperare alla richiesta nei tempi previsti dalla legge.

Ebbene, lo scorso 13 maggio è arrivata una comunicazione, sempre a cura del Responsabile per la Trasparenza, con cui ci si avvertiva che erano stati pubblicati sul sito del Comune il Regolamento per installazione impianti di comunicazione per telefoni cellulari e le Ordinanza n. 19 e n.20, relative alla sospensione dei lavori e alla bonifica dell’area cantiere.

I suddetti documenti erano già stati pubblicati sul sito dell’Ente e all’Albo Pretorio on line già contestualmente allo svolgersi delle vicende dell’installazione dell’antenna e alle proteste dei cittadini, dunque, a cosa serve tutto questo epistolario se non a perdere tempo???

Dove sono tutti i documenti che servono ai cittadini per realizzare quelle forme diffuse di controllo sul proseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche previste dal Decreto Legislativo numero 33/2013?

 

Dove sono la Comunicazione di Inizio Attività (prot. n. 13993 del 20/08/2014); la Comunicazione dell’Inizio lavori e della ditta esecutrice (prot. N. 6090 del 02/04/2015); il Piano Annuale (o trimestrale) di Installazioni; il Contratto di Concessione dell’area sita in San Giorgio del Sannio - Contrada Toppa c/o Alto Calore Patrimonio & Infrastrutture SpA distinto in catasto di San Giorgio del Sannio al foglio 21 particella 53 alla ditta Wind Telecomunicazioni SpA per la realizzazione di un impianto di telefonia mobile; Il Progetto della Stazione Radio Base nonché l’Analisi dell’Impatto Ambientale delle Radiazioni Elettromagnetiche nell’area e/o eventuale Verifica dell’Impatto Ambientale  da parte dell’Arpac; ed eventuale altra documentazione tecnico – amministrativa relativa all’installazione???

Francamente, se a qualcuno in Comune piace scherzare, a noi non va affatto di  giocare con il rispetto delle procedure e delle leggi!

Pertanto, abbiamo chiesto al Sindaco e ai responsabili dell’Ufficio Tecnico di far in modo che vengano pubblicati, entro il termine di 30 giorni previsto dalla legge, i documenti mancanti. In caso contrario ci rivolgeremo, come abbiamo fatto anche in altri casi, all’ANAC [Autorità Nazionale Anticorruzione] a tutela del diritto dei cittadini all’informazione e alla pubblicità e trasparenza delle informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività delle Pubbliche Amministrazioni.

Intanto, ci piace sottolineare che in altri comuni a noi confinati il rapporto coi cittadini non solo è curato ma è sostenuto da una celere e solerte comunicazione.

E’ il caso del Comune di Apice, che, nella persona del Sindaco, dott. ssa Albanese, ieri sulla stampa locale ha sollecitato i cittadini sangiorgesi a porre attenzione anche sulla questione delle 3 antenne Ericsson situate in territorio sangiorgese al confine con Apice.

San Giorgio e i suoi amministratori forse pensano di essere dei velocisti e di tirare la volata fino alle prossime elezioni facendo solo grandi operazioni di facciata e pochi, pochissimi fatti concreti ma dimenticano che anche il più forte ciclista ha bisogno di gregari potenti e vigorosi … i gregari sono i cittadini, i cittadini sono quelli che si sacrificano, faticano, scalano ripide salite e sono quelli che fanno questo lavoro duro per portare la squadra alla vittoria … fino a quando i cittadini vorranno ancora sostenere questa squadra, visto che sotto gli occhi di tutti il fatto che non si tratta di campioni ma di corridori poco più che dilettanti??? Ai posteri l’ardua sentenza …»

Mint