Evasione: il Comune in un anno recupera solo 2500 euro

Male le attività di contrasto messe in campo finora: recuperati solo 7 centesimi per contribuente

evasione il comune in un anno recupera solo 2500 euro
Benevento.  

All'inizio del suo mandato il sindaco Mastella tuonò contro l'evasione dilagante dei tributi comunali, annunciando una task force per contrastare il fenomeno e stanare i furbetti, spesso appartenenti alle classi più agiate ricordò il sindaco.
Già negli anni precedenti il fenomeno era stato oggetto di iniziative da parte dell'amministrazione Pepe per tentare di recuperare fondi preziosi per le casse dell'ente in forte difficoltà.
Ad oggi tuttavia i risultati sul tavolo sembrano deludenti. La Cgia di Mestre ha stilato una graduatoria di 63 comuni capoluogo di provincia che hanno messo in campo iniziative di contrasto all'evasione valutandone i risultati.
Benevento in questa particolare classifica è 43esima su 63 comuni: gli strumenti messi in campo dal Comune sono riusciti a sottrarre all'evasione 2478 euro. Somma che divisa per gli oltre 37mila contribuenti della città equivale ad aver recuperato solo 7 centesimi pro capite.
Intendiamoci: la lotta all'evasione messa in campo dai Comuni capoluogo quasi mai dà frutti altissimi, basti pensare che Bergamo, comune primo in graduatoria, sono stati recuperati 5,85 euro pro capite, e già i comuni della top ten riescono a “riprendersi” in media due euro pro capite dagli evasori. Di certo tuttavia in un Comune in cui le casse languono e in difficoltà è quantomai importante mettere in campo tutti gli sforzi necessari per riprendere somme sottratte alla comunità.