Galdiero: "Minacce? Nostre denunce hanno colto nel segno"

La segretaria Cgil: "Su appalti ci avevamo visto giusto. Non mi fermo, lavoratori mi danno forza"

galdiero minacce nostre denunce hanno colto nel segno
Benevento.  

“Evidentemente ci avevamo visto giusto” Rosita Galdiero, segretaria provinciale della Cgil, dopo le minacce ricevute con una lettera minatoria indirizzata a lei sente che è proprio nel contrasto all'illegalità, in particolare sugli appalti, il motivo di tanto astio nei suo confronti e ad Ottochannel ha dichiarato: “In questi anni abbiamo denunciato spesso in materia di appalti e legalità. Evidentemente ci avevamo visto lungo. Come Cgil ci sentiamo confortati dal sostegno del livello regionale e nazionale e dai tanti attestati di solidarietà che sono arrivati. Non ci spaventano: continueremo il nostro lavoro e le nostre battaglie per la legalità, solo così si può costruire un sviluppo per il nostro territorio sano e duraturo. Andiamo avanti consapevoli di essere nel giusto e che stiamo facendo una battaglia prima di tutto di civiltà, poiché ci occupiamo dei diritti dei più deboli”.
Tantissimi gli attestati di stima e solidarietà arrivati alla segretaria provinciale Cgil, tra questi quello della leader nazionale dell'organizzazione, Susanna Camusso: “

“Questa mattina ho ricevuto la telefonata di Susanna Camusso che mi ha ribadito la vicinanza del livello nazionale e regionale. Siamo un gruppo ed è ovvio che quando qualcuno di noi è in difficoltà tutta la Cgil si muove”.
Ma è nella solidarietà che arriva dal basso che Rosita Galdiero trova i principali motivi di soddisfazione: “ Ma non solo i vertici, anche tante lavoratrici e lavoratori mi hanno scritto per darmi solidarietà, lavoratori sanniti che mi conoscono. Questo mi dà la forza per dire che non mi sento sola o isolata, so di essere circondata da una parte sana della comunità e questo mi riempie il cuore di gioia e mi fa sentire che stiamo andando avanti nel giusto. Continuerò a combattere con loro e per loro”.      

Crisvel