Benevento: pensioni da fame e invalidità "a pioggia"

Più di un cittadino su 10 nel Sannio percepisce il trattamento di invalidità

benevento pensioni da fame e invalidita a pioggia
Benevento.  

A Benevento più di un cittadino su dieci gode di una pensione di invalidità. E' il dato analizzato dal sistema Infodata de “Il Sole 24 Ore” che snocciola dati impressionanti.
Su una popolazione di 280mila abitanti infatti, ben 35646 sono considerati invalidi e per questo percepiscono una pensione dall'Inps. Il 12,7 per cento dell'intera popolazione sannita, dunque, percepisce un trattamento di invalidità. Dato che colloca il Sannio tra le prime dieci province italiane per incidenza delle pensioni d'invalidità: davanti a Benevento infatti solo la totalità delle province sarde e poi Lecce, Reggio Calabria e Messina.
Un dato che però era abbastanza noto: Benevento ha infatti le pensioni più povere d'Italia, e considerando la totalità delle pensioni d'invalidità, quelle di vecchiaia e anzianità sono anche poche. Se da un lato ci sono oltre 35mila trattamenti d'invalidità erogati, dall'altro ci sono 47mila trattamenti di vecchiaia e anzianità: dati ovviamente non cumulabili, visto che in molti casi i cittadini percepiscono entrambi i trattamenti.
Per quanto attiene all'ammontare delle pensioni, quelle di vecchiaia e anzianità, come detto, sono le più povere d'Italia: la media è di 570 euro, tant'è che la maggioranza assoluta di chi è titolare di un trattamento di vecchiaia o anzianità circa 25mila persone, percepisce meno di 749 euro, di questi, ben 4mila prendono meno di 500 euro.
Per quanto attiene invece alla media delle pensioni di invalidità si parla di poco più di 400 euro al mese che arrivano a 740 nel caso di invalidità civile (con un handicap superiore al 74 per cento).                                                                                                                                                                                                                                        

Cristiano Vella