Crisi commercio, Alviggi: "Siamo in perdita in ogni settore"

Il presidente della Confesercenti di Benevento: “Impossibile fare bilanci”

crisi commercio alviggi siamo in perdita in ogni settore
Benevento.  

Per il commercio il trascorre dei mesi dopo lo stop imposto dall'emergenza Covid non sembra migliorare la situazione. L'arrivo dell'estate poi sembra mostrare ancor più visibilmente le difficoltà derivanti dalla crisi post covid “non ci sono cerimonie e non arrivano visitatori”.

E così per il commercio la ripresa appare ancor più lontana, troppo lontana: “A tutti coloro che hanno pensato che andasse tutto bene, dico provateci voi a fare un'attività e vediamo se andrà tutto bene dopo una situazione del genere”. Non usa mezzi termini Gianluca Alviggi, presidente della Confesercenti di Benevento per delineare un quadro a tinte fosche per il settore. E pur essendo passati ormai diversi mesi dalla riapertura le vendite non sembrano aumentare o almeno non come servirebbe: “Vediamo quello che sta accadendo in tutte le parti del mondo e non possiamo pensare di essere un'isola felice”.

Difficile, se non impossibile fare un bilancio delle perdite: “Fare il bilancio significherebbe la chiusura, perché oggi siamo in perdita tutti in ogni settori. Specie in una città dove abbiamo settecento residenti che se ne sono scappati e chissà quanti altri nostri figli se andranno ancora”.

A complicare la situazione dunque anche la carenza dei visitatori:

“Non sono venuti i forestieri quest'anno anche per mancanza di cerimonie e quindi non abbiamo avuto l'arrivo di tutti gli emigrati che normalmente popolano la provincia. Sagre e feste non ce ne sono. Eventi che generalmente popolano molto i nostri comuni limitrofi. Di forestieri insomma – conclude Alviggi - non c'è nessuno”.