Paolucci (Fdi): "Serve un Centrodestra unito e senza inciuci"

"Bene la candidatura di Di Maria, male quanto accade nell'amministrazione comunale"

paolucci fdi serve un centrodestra unito e senza inciuci
Benevento.  

Un centrodestra che sia unito, nel Sannio come altrove, senza inciuci e solo per il bene dei territori. E' quello che propone Federico Paolucci, portavoce provinciale di Fratelli d'Italia. Positivo secondo Paolucci il clima che si è creato attorno alla candidatura di Di Maria, meno positivo il clima che si respira al'interno dell'amministrazione Mastella: "Venerdì e sabato 26 e 27 ottobre, a Matera e Potenza, Fratelli d'Italia organizza gli Stati Generali del Sud, una due giorni di incontri con esponenti politici, intellettuali e rappresentanti del mondo produttivo. Un momento importante sul futuro del Sud e per rilanciare il centro destra. La scelta della Basilicata, dove alle prossime regionali ci candideremo con un centrodestra compatto, (come nelle altre regioni che andranno al voto nel 2019), è importante perchè testimonia un interesse verso il Sud e in particolare verso le aree interne, spesso dimenticate, come il nostro Sannio. La scelta di puntare ai temi della desertificazione, della disoccupazione e della aggressione ambientale, è in linea con quanto stiamo facendo anche in provincia di Benevento, dove Antonio Di Maria rappresenta al meglio la garanzia di difesa e di rilancio di un territorio dalle enormi potenzialità. Fratelli d'Italia non ha mai abbandonato la linea di lavorare per un centrodestra unito, seppur da ridisegnare. Superato ogni tentativo inciucio di Forza Italia con il PD, riteniamo sia giunto il momento di archiviare anche l'esperienza dell'inciucio giallo verde del governo del fallimento, che vorrebbe un sud improduttivo ed assistito. La nostra posizione è sempre stata chiara. E la conferma della tenuta della coalizione alle imminenti elezioni provinciali e regionali, è motivo di soddisfazione. Il cammino è certamente lungo, anche sul piano locale, dove permane il problema di un'amministrazione cittadina che fatica a trovare un'identità e che è continuamente attraversata da contrasti all'interno della sua stessa maggioranza. In città (dove non abbiamo rappresentanza consiliare, avendo ricreato il partito dopo le ultime elezioni comunali), fuori da ogni contrapposizione personale ma anche fuori da ogni tipo di inciucio con l'amministrazione, ci impegnamo a dare il nostro contributo di idee e di proposte affinchè si determini una nuova centralità della città capoluogo ed una rinnovata sinergia con l'intero territorio sannita".