Cirielli e Paolucci contro "i disastri" di De Luca

Fratelli d'Italia annuncia candidati per le regionali: Domenico Matera e Francesca Pedicini

cirielli e paolucci contro i disastri di de luca
Benevento.  

“Fronteggiare la crisi delle aree interne ponendo un freno allo spopolamento e alla recessione”. E' la priorità da affrontare per il Sannio secondo Federico Paolucci, portavoce provinciale di Fratelli d'Italia.
Il partito di Giorgia Meloni oggi ha aperto la lunga corsa verso le regionali con un incontro a Palazzo Paolo V con il Consigliere regionale Michele Schiano e il deputato, nonché Presidente della Direzione nazionale di Fratelli d'Italia, Edmondo Cirielli.

“Da sempre siamo impegnati nella battaglia per la rappresentatività delle aree interne” ha proseguito Paolucci aprendo all'idea di istituire una commissione in Campania per analizzare e risolverne i problemi.
E poi il duro attacco al Presidente della Regione, Vincenzo De Luca: “E' venuto nel Sannio tre volte: una a distruggere la sanità per la quale ha poi chiesto un busto; un'altra ad inaugurare una strada che non porta da nessuna parte (ndr la Castelpagano-Santa Croce) e infine, recentemente a parlare dell'Alta velocità Napoli- Bari come se fosse un'opera da lui realizzata”.

Paolucci, poi, guarda al suo partito che “si sta aprendo e sta crescendo” e annuncia le candidature per il rinnovo del consiglio regionale “Domenico Matera, primo cittadino di Bucciano e Francesca Pedicini, consigliere comunale a San Giorgio del Sannio”.
“Siamo qui per ascoltare e raccogliere le istanze del territorio e inserirle nel programma da realizzare per proporre un'alternativa all'esperienza ormai conclusa di De Luca. Non basta vincere, cosa che sulla base dei sondaggi appare abbastanza scontata, ma occorre evitare gli stessi errori messi in campo in questi anni dal Partito Democratico e da De Luca”. Così Edmondo Cirielli che se non dice no al nome di Stefano Caldoro come candidato del centro destra chiarisce che le scelte sono ancora da discutere.
“Lavoreremo in alleanza con la Lega e Forza Italia ma tutto sarà deciso con un confronto sulla scelta di obiettivi e nomi per la Campania che devono coinvolgere sia Salvini che Meloni. Caldoro è un ottimo candidato, è stato un buon presidente di Regione e quando doveva mettere in campo le politiche attive per il territorio è arrivato De Luca che ha vinto per il tradimento di De Mita e ha fatto i danni che ha fatto in questi cinque anni. E' chiaro – ripete – che la scelta non è ancora completa. Fanno bene sia Salvini che Meloni a chiedere un confronto unitario per tutte le Regioni in cui si vota. Caldoro va benissimo ma ci sono anche altri nomi, potrei essere anche io il candidato ma il tema non è il nome del presidente quanto gli obiettivi per non ripetere i disastri di De Luca”.

E, infine, se a Benevento è scontro con il primo cittadino Mastella per Palazzo Santa Lucia, invece, la questione è diversa. “Mastella non si sa mai con chi sta...” commenta Cirielli “passa da destra a sinistra... al centro. Ovviamente una cosa è il Comune dove si valutano gli interessi della città, altra cosa le regionali dove comunque non è che ci alleiamo con Mastella, ma con Forza Italia e la Lega... non sappiamo dove si metterà Mastella, un giorno è con Renzi, l'altro con Berlusconi... onestamente non ce ne preoccupiamo neanche”.