Ue, opportunità per le Pmi e libere professioni

Patto casertano promuove seminario formativo

ue opportunita per le pmi e libere professioni

Un seminario formativo, ed allo stesso tempo informativo, organizzato in sinergia con la associazione Terre Calde Onlus...

Caserta.  

 

Le opportunità contenute nella nuova programmazione dell’Unione Europea per le piccole e medie imprese e le libere professioni, la capacità di coglierle così da trasformarle in vere e proprie sfide per la crescita del territorio saranno i temi dell’interessante tavola rotonda che Patto Casertano, associazione presieduta da Giovanni Lavornia, ha promosso per sabato prossimo 26 gennaio, con inizio alle ore 10, presso il Grand Hotel Vanvitelli di Caserta.

Un seminario formativo, ed allo stesso tempo informativo, organizzato in sinergia con la associazione Terre Calde Onlus, guidata da Giovanni De Lucia, con l’obiettivo di diffondere e discutere delle occasioni di sviluppo e rilancio di Terra di Lavoro, del suo tessuto produttivo e del mondo delle professioni che vi opera quotidianamente, attraverso vari strumenti quali accesso al credito, formazione, tutela per gli addetti della categoria, accesso ai mercati e internazionalizzazione, semplificazione e governance.

Moderati dal giornalista Enzo Perretta, i lavori saranno aperti dai saluti istituzionali dei diversi ordini professionali che patrocinano l’appuntamento che vedrà il riconoscimento di crediti formativi ai professionisti partecipanti, tra i quali Rossella Bicco, presidente dell’ordine degli Architetti della provincia di Caserta; Vincenzo Del Genio, vice presidente regionale dell’ordine dei Geologici della Campania; Pasquale Francesco Galdieri, presidente dell’ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali della provincia di Caserta; Carlo Grillo, presidente dell’ordine degli avvocati del foro di Santa Maria C.V.; Massimo Vitelli, presidente dell’ordine degli Ingegneri della provincia di Caserta, e di Pasquale De Lucia.

Ad introdurre il tema del convegno sarà il padrone di casa e giovane imprenditore Giovanni Lavornia, cui seguiranno gli interventi di Aldo Amirante, docente di Diritto Internazionale e dell’Unione Europea dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, e di Valerio Valla, Ceo di Studio Valla ed esperto di sviluppo locale, pianificazione strategica, programmi comunitari e fondi strutturali.

Le conclusioni saranno affidate a Vito Grassi, presidente di Confindustria Campania, e ad Aldo Patriciello, deputato al Parlamento Europeo e membro Itre (Commissione per l’industria la ricerca e l’energia) ed Envi (Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare).

“Ci sono tante opportunità che l’Unione Europa destina alle piccole e medie imprese e ai liberi professionisti che bisogna solo cogliere.

Informare e formare è un dovere di chi rappresenta le Istituzioni ai vari livelli, e noi dell’associazione Patto Casertano sabato prossimo cercheremo di dare il nostro contributo con un’iniziativa che mette al centro Europa, PMI e mondo delle professioni.

Perché le occasioni bisogna non solo volerle, ma soprattutto saperle sfruttare appieno se davvero si vuole garantire crescita e sviluppo a Terra di Lavoro e alla sua gente!”, dichiara Lavornia, presidente di Patto Casertano.