Rifiuti tossici incendiati: primato in Campania

A Napoli e Caserta le situazioni più critiche

rifiuti tossici incendiati primato in campania

Un triste e preoccupante primato...

Caserta.  

Rifiuti incendiati in Campania, la Regione detiene il primato in assoluto. Fenomeno esteso anche in Sicilia e nel Lazio ma è la Campania, con Napoli e Caserta in modo particolare la regione più critica.

Dati forniti in audizione alla commissione ecomafie dal comandante del corpo nazionale dei Vigili del fuoco Fabio Dattilo. Circa il 10% degli interventi di soccorso effettuati in un anno per incendio riguardano i roghi di rifiuti. Sono stati 25mila nel 2016 e 23mila nel 2017. E' nella provincia di Napoli che si registra il piu' alto numero degli interventi per spegnere rifiuti in fiamme.

Negli ultimi 25 anni, secondo i dati del comandante dei Vigili del fuoco, il numero di incendi di rifiuti nella provincia del Capoluogo è tato superiore a 60mila. Seguono nella classifica le provincia di Roma e Palermo, con oltre 40mila, Reggio Calabria con 30mila, Catania, Caserta, Bari e Messina con oltre 20mila e Torino otre i 10mila.