Terra dei Fuochi, aree presidiate da satelliti, aerei e droni

Più controlli, sicurezza e sinergia tra le istituzioni

terra dei fuochi aree presidiate da satelliti aerei e droni

La nota della presidente della commissione ambiente al Senato, Vilma Moronese (M5S)

Più controlli e sicurezza nella Terra dei Fuochi. Grazie all'accordo contenuto all'interno del protocollo stipulato a novembre e alla preziosa collaborazione tra i sottosegretari Micillo e Tofalo i nostri territori potranno essere presidiati con satelliti, aerei e droni." Ad affermarlo è la presidente della commissione ambiente al Senato, Vilma Moronese (M5S)

"Un altro importante passo avanti verso il paradigma del “roghi zero” auspicato dal Ministro dell'Ambiente Sergio Costa. Per anni la politica ha sempre girato la faccia quando si parlava di tutelare la nostra terra e la salute dei cittadini. Utilizzare tutti i mezzi a disposizione per arginare il fenomeno dei roghi è per noi un dovere a cui non ci siamo mai sottratti.

L'attenzione sui controlli attraverso le nuove tecnologie sarà anche il tema principale della missione che si svolgerà domani e che ci vedrà sorvolare con un aereo la Terra dei Fuochi e il litorale tra Napoli e Caserta, fondamentale la presenza e la collaborazione delle Istituzioni tra cui la Procura di Santa Maria Capua Vetere, l’Arpac e la Marina Militare, che sono certa darà importanti risultati”.