Incredibile ritrovamento: un fossile marino in cava dismessa

Antonio Pascarella ha trovato un "pecten bivalve" di circa 50 milioni di anni fa

incredibile ritrovamento un fossile marino in cava dismessa
San Felice a Cancello.  

Incredibile ritrovamento a San Felice a Cancello, nella cava dismessa a ridosso della collina: c'era un fossile, scoperto da un ingegnere di Santa Maria a Vico, Antonio Pascarella.
Si tratta di un fossile appartenente alla famiglia dei pecten bivalvi (simile alla conchiglia logo della Shell). E' una zona in cui sono stati ritrovati diversi fossili, visto che nel mesozoico questa zona era una scogliera in mezzo al mare, ricca di conchiglie, appunto.
Ad Ottopagine Antonio Pascarella racconta: “Ero con un mio amico a fare un giro in Mountain bike, e abbiamo sbagliato strada: abbiamo percorso il sentiero al di sopra della cava dismessa e io ho notato questa conchiglia, pensavo fosse una forma fatta da ragazzini, tipo al mare, e invece era proprio un fossile. La datazione è di circa 50 milioni di anni fa ”.
Un ritrovamento importante, ma comune: “Non sono il primo che ne trova: poco lontano, ad Arienzo, durante dei lavori ne hanno trovata una simile ma più piccola, a Centurano hanno trovato piante fossili e altro. Questa era una zona sommersa, era fondo marino e lungo l'Appia questi ritrovamenti sono comuni, basta sollevare una pietra e si trova qualcosa: andrebbe sfruttata questa straordinaria ricchezza”.
Quanto alla destinazione: “Me la tengo, a meno che me la chieda qualche museo per esporla, in quel caso e per ricerca la metterei a disposizione”.